A modo Mia

Mia 63 è il frutto di una visione, o meglio di un’aspirazione: costruire un’imbarcazione d’avanguardia nel più alto rispetto per l’ambiente con l’impiego di materiali innovativi e soluzioni sofisticate.

La gamma Mia prevede un programma di personalizzazione semi-custom normalmente applicato su imbarcazioni di dimensioni superiori. Massimo Franchini e il suo team ritengono che anche in dimensioni considerate oggi contenute il diportista evoluto preferisca esprimere la sua personalità in una barca che lo rappresenti e ne rispecchi i gusti le aspettative di comfort e di prestazione. “Tuttavia rimane inderogabile il principio” – specifica Massimo Franchini – “che la barca deve rimanere ‘barca’ con elementi chiaramente nautico – navali”. Rimane un’attenzione maniacale alla funzionalità e alla sicurezza degli spazi di bordo e alle atmosfere che devono rimanere ‘marine’ anche in funzione della sicurezza attiva, perché chi è a bordo deve sempre avere la consapevolezza che si trova in mare e deve potersi regolare di conseguenza”. Tutte le barche saranno diverse, grazie a un’approfondita progettazione di tutte le varianti possibili e all’unificazione della piattaforma navale, lasciando all’armatore la più ampia scelta di tutto quello che non incide sulle prestazioni e sulla qualità, che restano prerogativa indiscutibile del Cantiere. Ogni proprietario potrà così avere il «suo Franchini»

MIA è una barca carica di emotività, capace di annodare quel filo emozionale che lega il passato del Cantiere Navale Franchini al suo futuro, in cui le emozioni sono sempre un comune denominatore.

Nuovi Orizzonti

La prima, fondamentale, innovazione riguarda l’impiego di nanotecnologie nella formulazione delle resine attraverso un processo brevettato che consente risultati altamente migliorativi nella struttura, più rigida e più leggera, riducendo sensibilmente le vibrazioni e la propagazione sonora. L’impiego di propulsori Volvo IPS razionalizza le prestazioni e riduce i consumi migliorando l’efficienza complessiva.

Tecnica e poesia

Il Cantiere Navale Franchini dal 2017 è entrato nel Gruppo Industrie Cecconi, per anni impegnato nella produzione di energia da fonti rinnovabili e nell’investimento in start-up e imprese di tecnologia avanzata operanti tra il resto nelle nanotecnologie e in soluzioni per l’edilizia ad alta efficienza. La relazione tra il Cantiere Navale Franchini e le aziende del Gruppo Cecconi ha generato una spirale virtuosa di richieste, ricerche e applicazioni, in un efficace mutuo scambio di conoscenze, di obiettivi e di risultati, tutti volti al miglioramento del prodotto e alla ottimizzazione della sua costruzione, della sua qualità costruttiva e della sua sicurezza e praticità d’uso. MIA 63 è costruita nel più alto rispetto per l’ambiente con l’impiego di materiali e soluzioni d’avanguardia, per ottenere un prodotto-barca che risponda al più elevato livello di sostenibilità.

La gamma

Partendo da una base completa e tecnicamente impeccabile, l’armatore sceglie, fra una serie di moduli, quello a lui più congeniale per realizzare la barca che ha in mente. Questi pacchetti vengono denominati «UP» elementi «IN PIÙ», perfettamente ingegnerizzati, che si aggiungono alla piattaforma di base rappresentata da uno scafo di 18 metri (60 piedi) che con le appendici arriva a 19 metri (63 piedi) e viene offerto in quattro versioni: Open, T-Top, Hard-Top, Sportfly.
Due versioni con cucina in coperta che funge anche da bancone bar o sottocoperta per una maggiore vivibilità del pozzetto si accompagnano a layout a tre o quattro cabine con o senza cabina marinaio nel Mia 63 Open
Specifiche Tecniche
Consumo*c.a. 150 l / h
Dislocamento21.000 Kg
Dislocamento a pieno carico27.000 Kg
Autonomia (a 22 nodi)420 miglia
Lunghezza fuori tutto19,60 m (63 ft)
Lunghezza scafo18,00 m (60 ft)
Larghezza massima5,30 m
Pescaggio1,40 m
Acque dolce1.100 l
Acqua nere400 l
Combustibile3.000 l
Concept e stylingArch. Massimo Franchini
Interior DesignArch. Marco Veglia
Architettura navaleIng. Roberto Prever – Naos
Motorizzazioni
Motori
VOLVO IPS 950
VOLVO IPS 1050
VOLVO IPS 1350
Potenza
2×725 HP
2×800 HP
2×1000 HP
Vel. max
30 Nodi
33 Nodi
38 Nodi
Vel. di crociera
24 Nodi
26 Nodi
28 Nodi
Layout
Due versioni con cucina in coperta che funge anche da bancone bar o sottocoperta per una maggiore vivibilità del pozzetto si accompagnano a layout a tre o quattro cabine con o senza cabina marinaio per Mia 63 T-Top.
Specifiche Tecniche
Consumo*c.a. 150 l / h
Dislocamento23.000 Kg
Dislocamento a pieno carico29.000 Kg
Autonomia (a 22 nodi)420 miglia
Lunghezza fuori tutto19,60 m (63 ft)
Lunghezza scafo18,00 m (60 ft)
Larghezza massima5,30 m
Pescaggio1,40 m
Acque dolce1.100 l
Acqua nere400 l
Combustibile3.000 l
Concept e stylingArch. Massimo Franchini
Interior DesignArch. Marco Veglia
Architettura navaleIng. Roberto Prever – Naos
Motorizzazioni
Motori
VOLVO IPS 950
VOLVO IPS 1050
VOLVO IPS 1350
Potenza
2×725 HP
2×800 HP
2×1000 HP
Vel. max
29 Nodi
32 Nodi
36 Nodi
Vel. di crociera
24 Nodi
26 Nodi
28 Nodi
Layout
Le due versioni del salone, con cucina lineare lato destro o a «C» lato sinistro, accontenta le diverse esigenze e, volendo, può fungere da banco bar a servizio sia del salone che del pozzetto nel Mia 63 Hard Top.
Specifiche Tecniche
Consumo*c.a. 200 l / h
Dislocamento25.200 Kg
Dislocamento a pieno carico31.200 Kg
Autonomia (a 22 nodi)330 miglia
Lunghezza fuori tutto19,60 m (63 ft)
Lunghezza scafo18,00 m (60 ft)
Larghezza massima5,30 m
Pescaggio1,40 m
Acque dolce1.100 l
Acqua nere400 l
Combustibile3.000 l
Concept e stylingArch. Massimo Franchini
Interior DesignArch. Marco Veglia
Architettura navaleIng. Roberto Prever – Naos
Motorizzazioni
Motori
VOLVO IPS 1050
VOLVO IPS 1350
Potenza
2×800 HP
2×1000 HP
Vel. max
31 Nodi
34 Nodi
Vel. di crociera
26 Nodi
28 Nodi
Layout
Versione A - Cucina in coperta
Versione B - Cucina sottocoperta
La versione Fly Bridge della gamma propone un cruiser completo, capace di soddisfare le esigenze del diportista evoluto con spazi adeguati a permanenze in mare per crociere a lungo raggio. Layout a due o tre cabine e cucina sopra o sotto coperta.
Specifiche Tecniche
Consumo*c.a. 150 l / h
Dislocamento26.700 Kg
Dislocamento a pieno carico32.700 Kg
Autonomia (a 22 nodi)330 miglia
Lunghezza fuori tutto19,60 m (63 ft)
Lunghezza scafo18,00 m (60 ft)
Larghezza massima5,30 m
Pescaggio1,40 m
Acque dolce1.100 l
Acqua nere400 l
Combustibile3.000 l
Concept e stylingArch. Massimo Franchini
Interior DesignArch. Marco Veglia
Architettura navaleIng. Roberto Prever – Naos
Motorizzazioni
Motori
VOLVO IPS 1050
VOLVO IPS 1350
Potenza
2×800 HP
2×1000 HP
Vel. max
30 Nodi
33 Nodi
Vel. di crociera
23 Nodi
25 Nodi
Layout
Versione A - Cucina in coperta
Versione B - Cucina sottocoperta
Layouts
Per tutte le versioni Mia 63
Open, T-Top, Hard-Top, Sportfly
Layout A
3 cabine doppie, 3 bagni + cabina equipaggio, cucina in coperta
Layout B
2 cabine doppie, 2 bagni, cucina in coperta
Layout C
2 cabine doppie, 2 bagni + cabina equipaggio, cucina sotto coperta
Riproduci video

A modo MIA

Mia 63 è il frutto di una visione, o meglio di un’aspirazione: costruire un’imbarcazione d’avanguardia nel più alto rispetto per l’ambiente con l’impiego di materiali innovativi e soluzioni sofisticate.

A modo MIA

Mia 63 è il frutto di una visione, o meglio di un’aspirazione: costruire un’imbarcazione d’avanguardia nel più alto rispetto per l’ambiente con l’impiego di materiali innovativi e soluzioni sofisticate.

Benvenuti in Italia

Lo sportivo, il runabout della classicità, le corse nel vento verso le isole, ma con tutto il confort e le possibilità di crociera di un cruiser completo, capace di accogliere al suo interno armatore e ospiti. Layout a due o tre cabine e cucina sopra o sotto coperta.

Home away from Home

I layout interni, elaborati dall’architetto Marco Veglia, sono ampiamente modulari: fino a tre cabine oltre alla cabina equipaggio con bagno e ingresso indipendente dalla coperta, arredabili in diverse configurazioni, per una superficie totale di 55 metri quadrati calpestabile sottocoperta. Gli interni sono adattabili a diverse esigenze, con specializzazione degli spazi secondo le richieste dell’armatore. Numerose sono le varianti previste: si può realizzare lo studio privato, la palestra, la tv lounge. Si può avere la cucina in coper ta, riservando per la notte tutto il ponte inferiore, o sottocoperta, con relativa sala da pranzo. I décor degli interni sono completamente personalizzabili. Il design è stato concepito e studiato per favorire innumerevoli personalizzazioni cromatiche e grafiche. È un concetto di personalizzazione semi-custom normalmente applicato su imbarcazioni di dimensioni superiori.

Prenota subito
la tua prova in mare